Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Beatificato Stefano Sandor, vittima del comunismo

Allegro, ma serio. Amato da amici e fratelli. Un valido supporto per la chiesa dei Padri Francescani di Szolnok, dove serviva quotidianamente Messa. Stefano Sandor, vittima del regime comunista che nel 1953 lo uccide a soli 38 anni  è stato proclamato Beato a Budapest il 19 ottobre.

Alla messa, in rappresentanza di papa Francesco, c’era il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, cardinale Angelo Amato.

”La sua vita – ha ricordato il cardinale Amato su radio Vaticana- si svolse in anni difficili per il suo Paese, travagliato da guerre e rivolgimenti politici e sociali. Sappiamo che il comunismo stalinista, regime non meno oppressivo del nazismo, si era instaurato nel suo Paese e lo Stato, nel 1949, non solo incamero’ i beni della Chiesa, ma inizio’ ad accanirsi con forme persecutorie contro i religiosi, costretti a vivere da clandestini e adattandosi a svolgere i piu’ disparati lavori pur di sopravvivere”.

(Fonte: Asca)

web

web

You must be logged in to post a comment Login